Nuovo micro-onde

P1030045
P1030052
P1030054
P1030059
P1030064
P1030067
P1030069

I lavori di installazione del nuovo microonde per wondermike sono cominciati molto presto sabato mattina con l’assistenza di Orli.

P1030045

Il più contento di vedere utensili, polvere, attrezzi dappertutto e soprattutto di sentire rumori nuovi vari era Orli.

P1030052

Ecco tolto il pensile dove poi verrà installato il nuovo forno.

P1030054

Che fascino per Orli guardare il papà fare tutte quelle strane cose col cacciavite…

P1030059

Non si può resistere a non fare niente per aiutare.

P1030064

Ed ecco finalmente il forno montato nel pensile anche se manca la porticina sopra.

P1030067

Siamo molto contenti del nostro forno nuovo comprato da Ikea a meno della metà del prezzo grazie ad una promozione con Ikea card.

P1030069

E ovviamente bravo al mio tuttofare wondermike e al suo assistente.

Stop allo shampoo!

Oggi ho aperto ufficialmente il mio periodo di prova “senza shampoo”: da oggi in poi mi voglio lavare i capelli non più con lo shampo (per svariati motivi) ma con un sistema più naturale, economico, ecologico.

Grazie allo splendido e dettagliato articolo di Simple Mom ho preso coraggio edato il via a questa prova che voglio fare da anni.

La ricetta è molto semplice: al posto dello shampo un cucchiaio di bicarbonato di soda disciolto in un 250 ml d’acqua. Al posto del balsamo: 1 cucchiaio d’aceto di mele in 250 ml d’acqua.

Per praticità io uso delle bottigliette dove verso prima il contenuto in bicarbonato o aceto con un imbuto per poi discioglierlo nell’acqua necessaria.

La prima prova è andata benissimo (sì è vero io ho i capelli corti ma lo proverei anche se li avessi ancora lunghi!) i miei capelli sono puliti, morbidi e lucidi e spero tanto di aver trovato un metodo finalmente efficace per non usare lo shampo!

Kimono as Art

La bellezza e la complicatezza dei kimoni quasi mi intimoriscono…confesso che mi piacerebbe enormemente riuscire a trovare un libro che spiegasse come confezionarne uno senza essere esperti e senza impazzire.

Nel frattempo mi limito a desiderare di comprare questo libro dalle splendide illustrazioni.

Il libro presenta 55 creazioni del maestro del kimono giapponese Itchiku Kubota (1917-2003). Inizialmente intenzionato a rivelare i segreti della tintura e della pittura su tessuto dei secoli 14°-17°, Kubota in seguito inventò un metodo completamente originale di decorazione.

Il suo lavoro combina punti resistenti e disegno ad inchiostro con una complessa stratificazione di colori per ottenere paesaggi incredibilmente splendidi su superfici riccamente texturizzate e e un immaginario naturale quasi impressionistico mai visto prima nell’arte tessile.

24th Sept ILoP lunch

P1030003
P1030002
P1020997
P1020989
P1020991

Oggi le International Ladies of Padua si sono riunite per uno splendido e ricco pranzo di inizio anno.

La giornata era magnifica e mentre alcune di noi si sono piazzate nell’area esterna “chill out”…

P1030003

le altre hanno rumorosamente e amabilmente chiaccherato, in tutte le lingue, nell’enorme taverna della nostra ospite Regina, assaporando manicaretti opera di tutte noi! (Ebbene sì anch’io ho portato il mio modesto contributo nella forma di un apple crumble).

P1030002

Si è discusso delle nuove attività proposte dal gruppo e si sono accolte le new entries di quest’anno.

P1020997

Orli ovviamente è venuto con me e per fortuna aveva da giocare con altri amichetti…

P1020989

…e tanti giochi offerti dall’ospite.

P1020991

Artelier- laboratori per under 12

 Picture 7

Anche se Orli è troppo piccolo per poterne usufruire, volevo comunque segnalare questa splendida iniziativa di Artelier all’interno della mostra IlluStrabilia 2009.

Si tratta di laboratori per bambini dai 4 anni pensati per sviluppare la creatività e la manualità divertendosi. I temi sono quelli del viaggio (dalla costruzione, decorazione della valigia e relativi vestiti e oggetti da metterci dentro, alla realizzazione della carta d’identità, alle carte geografiche e cartoline di viaggio, insieme a tanti “foto-disegni” ricordo fatti con tecniche diverse) e del libro (realizzare un proprio libro inventando il testo, studiando lo story board e dando vita ai personaggi, realizzando le illustrazioni con matite, colori, collages e altro ancora).

Si rivolgono a bambini e genitori che amano l’arte. Offrono la possibilità di conoscere e sperimentare l’arte, proponendo momenti di gioco ai bambini e, perché no, anche ai loro genitori.

Non vedo l’ora che Orli cresca solo per poter fare questo tipo di cose insieme ma comunque anche per ora facciamo del nostro meglio con colori, matite, pastelli e “arte” varia!

If you can remember…

If You Can Remember

If you can remember that it takes three of my steps to equal one of yours;

If you understand that I must view life at an eye level three feet below yours;

If you can touch my life with your faith, without taking away my need for self-determination;

Then I can grow, learn, and become.

~ ~ ~

If you can remember that it takes time for me to gain the experience in living you have already had;

If you can understand that I can only relate to those things which have meaning on my levels of maturity;

If you can let me take a step of independence when I can, instead of thrusting me out or pulling me back;

If you can touch my life with your hope, without destroying my sense of reality;

Then I can grow, learn and become.

~ ~ ~

If you can remember that it takes courage for me to try again after failure, just like you;

If you can let me find my own path when I want, instead of choosing for me the way you think I should go;

If you can touch my life with your love, without taking away the space I need to breathe;

Then I can grow, learn and become.

Sunday pinic

IMG_1170
IMG_1176
IMG_1222
IMG_1161
IMG_1242
IMG_1321

This was indeed a great picnic!

Beautiful location at Agnes and Ludovic’s house, plenty of delicious food all made by the guests, super wine provided by the hosts, clear sunny day and wonderful company: the receipt for success.

Thank you all friends and special thanks to Ludovic for these awesome pics!

IMG_1170

Eravamo in più di trenta persone a questo magnifico picnic organizzato da Agnes e Ludovic nel cortile della loro splendida casa.

IMG_1176

Ottimo il vino (certo, francese!) e deliziose le pietanze (ogni ospite ha cucinato o portato qualcosa).

IMG_1222

C’erano tanti bambini che hanno giocato liberamente tutto il pomeriggio tra di loro lasciando il tempo a mamme e papà di chiaccherare piacevolmente.

IMG_1161

E cosa c’è di meglio che un’allegra compagnia, con persone da tante parti diverse del mondo.

IMG_1242

Grazie a tutti voi amici e un grazie particolare alla bravissima Agnes e a Ludovic per queste splendide foto!

IMG_1321

Che onore !

Orli on ilop site 1Questa è stata proprio una bella sorpresa: scoprire non una ma ben due foto di Orli sul sito delle International ladies of Padua!

Lui viene sempre con me durante le varie activities e quindi ormai le ragazze hanno imparato a conoscerlo e si sono affezionate.

Ci sono poi anche altri bimbi e i nostri babygroup sono una grande risorsa per loro e per noi mamme. Ci si scambia consigli e si confrontano i vari stili dell’ esser mamma.

Questo weekend sarò ospite di un picnic organizzato da un’amica francese nel suo bellissimo giardino di casa.

La settimana prossima sarà la volta di un pranzo collettivo con tutte le Ladies, ospiti di una ragazza tedesca. Ognuna di noi porterà qualcosa e sono curiosissima di assaggiare i vari manicaretti. Io penso che porterò un’ apple crumble, facile e già un po’ autunnale…speriamo bene.

Poi sarà la volta di un altro babygroup da una mamma francese.

orli on ilop site 2Ma le attività non si limitano a pranzi e giochi tra bimbi, ci sono book clubs, gite guidate e scampagnate nella natura, lezioni di varie lingue e di storia d’Italia, nonchè tante altre interessantissime occasioni di ampliare le nostre conoscenze e vedute.

Personalmente vorrei tanto offrire a questo fantastico gruppo un po’ del mio tempo organizzando un mini-corso di cucito creativo e ora che Orlando ha cominciato a stare anche un po’ con la baby-sitter e forse andrà anche all’asilo per qualche ora a settimana, forse avrò finalmente il tempo per mettere insieme qualcosa di interessante per loro.

Unico problema: le faccio venire a casa mia portando la macchina da cucire per tre piani senza ascensore? Boh vedremo come gestire la cosa.

Io intanto sogno.