Weekend in Lessinia

collage barbecue molina
collage-scivolo-molina
collage-malga-lessinia
collage-formaggi-molina

Certo che avere degli amici cari con cui trascorrere il weekend è già un regalo per me, se poi pure abitano in un bellissimo posto  e ti invitano ad andare a trovarli e a stare da loro allora è ancora meglio!

Qui siamo a Molina di Fumane un paesello di pochissime anime all’interno del parco della Lessinia, qui le case sono tutte in pietra e sono raccolte attorno a delle corti che costituivano il centro vitale delle microcomunità rurali. Una passeggiata dal centro del paese conduce in dieci minuti all’entrata del meraviglioso parco delle cascate.

I nostri amici ci hanno accolto con una splendida tavola imbandita e un barbecue di arrosticini fumanti…intorno a noi c’erano solo alberi, fiori e dolci colline.

collage barbecue molina

Nel pomeriggio abbiamo fatto una passeggiata al vecchio Mulin de Lorenzo e il tempo è trascorso nella rilassatezza più totale. Qui la vita scorre lenta e la pace che regna porta ad assecondare i ritmi della natura.

collage-scivolo-molina

Il mattino seguente ci aspettava una squisita apple crumble opera di Jennifer e dopo una breve sosta ad uno spaccio di formaggi di capra fantastico (mai provati formaggi più buoni!!) ci siamo diretti a Malga Lessinia per pranzo.

collage-formaggi-molina

Il sole andava e veniva  e a tratti faceva davvero freddo ma il posto è bellissimo, perso tra i pascoli d’altura, e la malga era molto caratteristica con un ricco menù di piatti caratteristici montani.

Orli ha giocato con Sofia, ha corso dappertutto, ha guardato le mucche, ha mangiato gnocchi mentre io e daddy ci siamo goduti la compagnia dei nostri amici e abbiamo trascorso delle ore davvero piacevoli.

collage-malga-lessinia

Grazie quindi a Jennifer, Matteo e Sofia, siamo stati davvero benissimo e torneremo presto!!!

E un bellissimo pomeriggio!

P1020687
P1020689
P1020690
P1020694
P1020692
P1020693

Alla nostra mattinata movimentata è seguito un pomeriggio altrettanto attivo: siamo andati con Orli dalla nostra amica Alice (al centro nella foto, alle prese col computer…) che è mamma di due splendide bimbe ed è anche un’estremamente talentuosa creatrice di accessori (ma la sua arte merita un post a parte!).

P1020687

Ci hanno raggiunto altre amiche mamme ed il pomeriggio è volato in mille chiacchere tra il vocio di bambini che giocavano liberi e scatenati nell’enorme giardino.

P1020689

Orli nella foga del gioco è volato muso a terra e ha rimediato il bernoccolo finora più grande nella storia della sua vita, qui opportunamente coperto di crema all’arnica e dopo avergli somministrato 4 granuli di arnica per attutire lo shock del colpo (questa combinazione di granuli omeopatici e crema per me funziona davvero perchè la botta era forte ma lui si è calmato subito e il bozzo era ridottissimo!)

P1020690

P1020694

Alice ci ha pure preparato una merenda con tanto di banchetto e panchine per piccoli ….

P1020693

…mentre noi mamme ci godevamo il fresco all’ombra.

Queste poche ore passate in compagnia di amiche a discutere di tutto e di niente, a scambiarsi idee, consigli, pettegolezzi e quant’altro sono il mio carburante!

Orli è fantastico e divertente ma è anche faticoso e ogni tanto interrompere la routine dello stare sempre e solo con lui è per me un toccasana i cui effetti positivi vanno anche indirettamente a lui, quindi…benvengano questi pomeriggi di socialità tra mamme e bimbi.

Bisogna solo impegnarsi a organizzarli più spesso!

A lovely morning!

P1020669
P1020673
P1020675
P1020678
P1020679

Finalmente! Ecco l’occasione giusta per parlare delle ILoP…ovvero le International Ladies of Padua!

Questo bellissimo gruppo di cui faccio parte dallo scorso anno (con la scusa di avere un marito international e la passione per tutto ciò che è straniero) è composto da donne e ragazze provenienti un po’ da tutte le parti del mondo e che si trovano a vivere, stabilmente o per un periodo di tempo, a Padova.

Il gruppo è alquanto numeroso (più di sessanta membri) e organizza vari tipi di attività per il tempo libero e per promuovere la socialità e la solidarietà tra “expat”.

P1020669

Oggi ad esempio io ed Orli (che ovviamente ci ha messo un bel po’ prima di ambientarsi e cominciare a smontare la casa…) siamo andati a casa di Patricia (berlinese con marito italiano, che peraltro era a scuola con me…) per un caffè con chiacchere mattutine,  una riunione di “bentornate” dopo l’estate.

P1020673

E’ stata una splendida occasione anche per mamme più impegnate di me (qui una dolcissima mamma francese di due bimbi) per stare un po’ insieme e socializzare con altre mamme e non.

P1020675

I bimbi leggevano e giocavano (beh non proprio sempre…) mentre noi sorseggiavamo caffè e degustavamo pasticcini.

P1020678

Il tutto grazie all’ospitalità calorosa e squisita di Patricia (sulla sinistra), la padrona di casa (che è anche un’artista di gran talento sulla quale presto voglio parlare in un altro post).

P1020679

Quale modo migliore quindi per passare una mattinata un po’ diversa dal solito, grazie Patricia e grazie Ladies (qui sopra è Tonje con il piccolo Marco), la compagnia era favolosa!

Zoo

P1020621
P1020623
P1020627
P1020630
P1020632
P1020638
P1020647
P1020652
P1020654

Domenica mattina siamo andati allo zoo con degli amici. Il parco è davvero stupendo e le gabbie degli animali sono distribuite in un’area piuttosto grande (noi siamo rimasti lì dalle 11 alle 15 con una breve pausa pranzo e siamo andati anche abbastanza veloci per coprirlo tutto) tra alberi rigogliosi e vegetazione lussureggiante (anche molte piante rare).

P1020621

Ci sono tantissime specie di animali, alcuni mai visti prima (!), dai classici da zoo (zebra) ai più inaspettati (per me la volpe volante, uno splendido tipo di pipistrellone!).

P1020623

Orlando era totalmente rapito… e io con lui (anche se onestamente il concetto dello zoo in sè mi lascia un po’ perplessa devo dire che questo parco faunistico è davvero fatto bene).

P1020627

Ogni poco ci sono deliziose aree picnic dove si può sostare per una pausa, pranzare o giocare con i bimbi (c’è un grande spiazzo con molti giochi vicino al bar principale e altre aree gioco sparse).

P1020630

Gli spazi degli animali sono tutti ben tenuti e molto puliti (compatibilmente con i gusti dell’animale ovvio) nonostante alcune specie (come i piccoli felini predatori) appaiano un po’ sacrificate.

P1020632

Anche solo passeggiare lungo questi viali alberati e fresci è un piacere.

P1020638

Se poi capita che gli animali siano fuori dalle loro zone privacy (spazi chiusi dove possano ritirarsi per rimanere indisturbati) è un regalo anche più grande!

P1020647

Le specie erano così tante che la mia povera macchina fotografica si è esaurita dopo poco…beh sì ad essere onesti anch’io non l’avevo portata via molto carica…

P1020652

Comunque spero che queste poche foto rendano l’idea della bellezza e della varietà dela fauna di questo parco.

P1020654

Il mio sogno sarebbe che nessun animale dovesse mai vivere in gabbia ma finchè gli zoo esistono ancora almeno che siano in un contesto bello come questo!

Una cena tra amici

P1020602
P1020604
P1020612
P1020613

E’ sabato pomeriggio, Orli sta giocando a preparare qualcosa anche lui mentre wondermike ha già affettato, preparato, avviato la cenetta di stasera: vengono amici da noi!

P1020602

Il menù di wondermike prevede una tarte salata ai pomodori (contributo della mia amica Pilar) come antipasto; petti di pollo alla griglia su un letto di ratatouille (chicket fillet with aubergine, courgette and tomato ragout) secondo il libro Fast Food del buon Gordon Ramsay; un gratin di patate secondo Gary Rhodes e per finire un gelatino alla banana fatto in casa da me (quale modesto contributo alla serata direte voi…).

P1020604

Ore otto, finalmente arrivano gli ospiti e con loro la magnifica tarte.

P1020612

Dopo l’aperitivo ero già partita e ho smesso di far foto ma la serata è stata magnifica, la compagnia ottima e wondermike, come al solito, ha sorpreso tutti con la sua bravura culinaria!

E pensare che, quand’ero ragazzina, una semplice cenetta tra amici mi sarebbe sembrato TROPPO poco per movimentare e riempire un sabato sera mentre ora è per me un traguardo e un piacere unico.

Grazie amici…alla prossima!

P1020613

Una passeggiata all’ Orto Botanico di Padova

Piante rigogliose, fiori imprevedibili, alberi secolari e fontane zampillanti…che si può voler di più in un caldo e afoso mattino di quest’interminabile agosto padovano?!

 collage-orto-botanico

Questo piccolo ma affascinante giardino botanico, che è il più antico d’Europa, merita assolutamente una visita!!!

Orlando era felicissimo e correva dappertutto indicando il alto, sopra la sua testa, per mostrarmi gli alberi alti e ombrosi.

Abbiamo passeggiato per la serra delle piante “carnivore” e ammirato le minuscole foglioline brillanti nei vasi delle piante acquatiche (tanto belle che il giorno dopo mi sono comprata un acquario pieno di piantine! oltre che di pescetti ovviamente).

Una gita davvero rilassante che ci ha portato distante dal soffuso grigiore dell’afa cittadina in un mondo incantato di verde.

Parco Giorgio Perlasca

P1020597
P1020598
P1020599
P1020600

Al ritorno dalla piscina Padovanuoto la pista ciclabile ci ha portato a questo bellissimo parco, intitolato a Giorgio Perlasca, lungo la passeggiata S. Pio X che costeggia il Tronco Maestro del fiume Bacchiglione (zona Città Giardino).

P1020597

Lo spazio è tantissimo e gli alberi rigogliosi tutt’intorno creano una piacevolissima ombra.

P1020598

I giochi per i piccoli non sono proprio tanti ma lo spazio per correre e sbizzarrirsi a inventare nuovi giochi per i grandi è molto.

P1020599

Mentre Orli giocava io ho attaccato bottone con qualche mamma e mi sono fatta una piacevole chiaccherata.

P1020600

Poi “ciao ciao” a tutti e su di nuovo in bici per tornare a casa. Che bello domani è sabato e abbiamo daddy tutto per noi!!!

Padovanuoto

P1020583
P1020590
P1020592
P1020595

Venerdì pomeriggio, dal momento che wondermike era impegnato in conference call, io ed Orli abbiamo provato a cambiare la nostra destinazione natatoria e provare una piscina più vicina a casa, Padovanuoto in zona Bassanello.

P1020583

C’era una bellissima atmosfera di fine estate nell’aria…

L’impianto in generale è bello  e la zona bimbi è spaziosa (purtroppo di quella non ho fatto foto) ma per noi l’acqua era purtroppo un po’ troppo fredda e quindi Orli dopo 5 minuti è uscito subito.

P1020590

In compenso abbiamo preso un gelato dalla bellissima terrazza sulla piscina scoperta principale e Orli era affascinato dal riverbero del sole sull’acqua…

P1020592

Siamo andati a zonzo per l’impianto e abbiamo curiosato dentro le piscine coperte dove c’erano i corsi di nuoto per i bambini.

P1020595

Infine abbiamo ripreso la bicicletta e siamo tornati verso casa comunque contenti di aver passato un pomeriggio un po’ diverso.

L’umidità qui non molla

P1020576
P1020575
P1020574
P1020569
P1020573

Siamo ormai a Settembre ma l’umidità padana non accenna a mollare la presa qui a Padova…non so sono riuscita con la foto a rendere l’idea del caldo appiccicaticcio.

P1020576

L’erba del parco è tutta secca ormai (questo è il parco Iris a Forcellini, per chi conosce Padova) e punge a camminarci sopra a piedi nudi (cosa che io e Orli amiamo fare).

P1020574

Lui non mangia molto in questi giorni ma almeno beve, beve e beve….

P1020569

e quando veniamo qui non manca mai il quarto d’ora di elucubrazione sul getto d’acqua della fontanella!

P1020573

Oggi con un paio di amiche francesi e un’amica americana con i loro bambini abbiamo cercato di combattere a testa alta l’afa sfidandola con un picnic a mezzogiorno! Ecco i resti del campo di battaglia. Ovviamente abbiamo vinto noi: bambini distratti dalla reciproca compagnia e persi nei loro giochi, tante cose da raccontarci tra noi e tanto sano cameratismo mammesco…che si può volere di più?! Alla facciaccia dell’umidità!

Benvenuti pesciolini!

P1020565
P1020566
P1020563
P1020564

Da sabato scorso in casa abbiamo un mini acquario! Orli è già innamorato dei suoi blup blup che sono minuscoli ma coloratissimi…

P1020565

ogni mattina quando viene in cucina vuole salire sul bancone per salutarli…

P1020563

e ovviamente a volte non resiste a non metterci un dito (quando va bene, solo quello) dentro per “accarezzarli”…poi in genere si ciuccia il dito bagnato e dice :”guacua”… e io :”si ciccio perchè i pesci ci vivono nell’acqua” … se non gliela prosciughi tutta tu!

P1020564

In genere comunque è molto bravo e li rimira affascinato la maggior parte delle volte.

Io sono felicissima del mio acquisto

Questo mini acquario è davvero economico ed è uno splendido ecosistema in miniatura. Contiene 6 pescetti multicolor + 2 pulitori e un sacco di piante bellissime; la manutenzione è praticamete zero, essendo già pienamente “avviato”.

Quotidianamente si tratta solo di dar da mangiare ai pesci e accendere la luce per le piante un tot di ore (6-7, ma con l’acquisto di un timer anche lì non si può far danni).

A scadenza molto più distanziata si può tener d’occhio che il flusso del filtro sia copioso (altrimenti si dà una pulitina alla spugnetta); più o meno una volta all’anno la luca va cambiata…e questo è quanto.

Altri acquari bellissimi più grandi ma anche più piccoli presso:

Aquaviva Acquari Di Bruno DinataVia Manzoni Alessandro,82 35126 Padova – Tel.: (+39) 0497397240