Una passeggiata all’ Orto Botanico di Padova

Piante rigogliose, fiori imprevedibili, alberi secolari e fontane zampillanti…che si può voler di più in un caldo e afoso mattino di quest’interminabile agosto padovano?!

 collage-orto-botanico

Questo piccolo ma affascinante giardino botanico, che è il più antico d’Europa, merita assolutamente una visita!!!

Orlando era felicissimo e correva dappertutto indicando il alto, sopra la sua testa, per mostrarmi gli alberi alti e ombrosi.

Abbiamo passeggiato per la serra delle piante “carnivore” e ammirato le minuscole foglioline brillanti nei vasi delle piante acquatiche (tanto belle che il giorno dopo mi sono comprata un acquario pieno di piantine! oltre che di pescetti ovviamente).

Una gita davvero rilassante che ci ha portato distante dal soffuso grigiore dell’afa cittadina in un mondo incantato di verde.

Parco Giorgio Perlasca

P1020597
P1020598
P1020599
P1020600

Al ritorno dalla piscina Padovanuoto la pista ciclabile ci ha portato a questo bellissimo parco, intitolato a Giorgio Perlasca, lungo la passeggiata S. Pio X che costeggia il Tronco Maestro del fiume Bacchiglione (zona Città Giardino).

P1020597

Lo spazio è tantissimo e gli alberi rigogliosi tutt’intorno creano una piacevolissima ombra.

P1020598

I giochi per i piccoli non sono proprio tanti ma lo spazio per correre e sbizzarrirsi a inventare nuovi giochi per i grandi è molto.

P1020599

Mentre Orli giocava io ho attaccato bottone con qualche mamma e mi sono fatta una piacevole chiaccherata.

P1020600

Poi “ciao ciao” a tutti e su di nuovo in bici per tornare a casa. Che bello domani è sabato e abbiamo daddy tutto per noi!!!

Padovanuoto

P1020583
P1020590
P1020592
P1020595

Venerdì pomeriggio, dal momento che wondermike era impegnato in conference call, io ed Orli abbiamo provato a cambiare la nostra destinazione natatoria e provare una piscina più vicina a casa, Padovanuoto in zona Bassanello.

P1020583

C’era una bellissima atmosfera di fine estate nell’aria…

L’impianto in generale è bello  e la zona bimbi è spaziosa (purtroppo di quella non ho fatto foto) ma per noi l’acqua era purtroppo un po’ troppo fredda e quindi Orli dopo 5 minuti è uscito subito.

P1020590

In compenso abbiamo preso un gelato dalla bellissima terrazza sulla piscina scoperta principale e Orli era affascinato dal riverbero del sole sull’acqua…

P1020592

Siamo andati a zonzo per l’impianto e abbiamo curiosato dentro le piscine coperte dove c’erano i corsi di nuoto per i bambini.

P1020595

Infine abbiamo ripreso la bicicletta e siamo tornati verso casa comunque contenti di aver passato un pomeriggio un po’ diverso.

L’umidità qui non molla

P1020576
P1020575
P1020574
P1020569
P1020573

Siamo ormai a Settembre ma l’umidità padana non accenna a mollare la presa qui a Padova…non so sono riuscita con la foto a rendere l’idea del caldo appiccicaticcio.

P1020576

L’erba del parco è tutta secca ormai (questo è il parco Iris a Forcellini, per chi conosce Padova) e punge a camminarci sopra a piedi nudi (cosa che io e Orli amiamo fare).

P1020574

Lui non mangia molto in questi giorni ma almeno beve, beve e beve….

P1020569

e quando veniamo qui non manca mai il quarto d’ora di elucubrazione sul getto d’acqua della fontanella!

P1020573

Oggi con un paio di amiche francesi e un’amica americana con i loro bambini abbiamo cercato di combattere a testa alta l’afa sfidandola con un picnic a mezzogiorno! Ecco i resti del campo di battaglia. Ovviamente abbiamo vinto noi: bambini distratti dalla reciproca compagnia e persi nei loro giochi, tante cose da raccontarci tra noi e tanto sano cameratismo mammesco…che si può volere di più?! Alla facciaccia dell’umidità!

Benvenuti pesciolini!

P1020565
P1020566
P1020563
P1020564

Da sabato scorso in casa abbiamo un mini acquario! Orli è già innamorato dei suoi blup blup che sono minuscoli ma coloratissimi…

P1020565

ogni mattina quando viene in cucina vuole salire sul bancone per salutarli…

P1020563

e ovviamente a volte non resiste a non metterci un dito (quando va bene, solo quello) dentro per “accarezzarli”…poi in genere si ciuccia il dito bagnato e dice :”guacua”… e io :”si ciccio perchè i pesci ci vivono nell’acqua” … se non gliela prosciughi tutta tu!

P1020564

In genere comunque è molto bravo e li rimira affascinato la maggior parte delle volte.

Io sono felicissima del mio acquisto

Questo mini acquario è davvero economico ed è uno splendido ecosistema in miniatura. Contiene 6 pescetti multicolor + 2 pulitori e un sacco di piante bellissime; la manutenzione è praticamete zero, essendo già pienamente “avviato”.

Quotidianamente si tratta solo di dar da mangiare ai pesci e accendere la luce per le piante un tot di ore (6-7, ma con l’acquisto di un timer anche lì non si può far danni).

A scadenza molto più distanziata si può tener d’occhio che il flusso del filtro sia copioso (altrimenti si dà una pulitina alla spugnetta); più o meno una volta all’anno la luca va cambiata…e questo è quanto.

Altri acquari bellissimi più grandi ma anche più piccoli presso:

Aquaviva Acquari Di Bruno DinataVia Manzoni Alessandro,82 35126 Padova – Tel.: (+39) 0497397240

Arrivi autunnali all’ Officina delle donne

 officina delle donne

Voglio segnalare l’arrivo delle collezioni autunnali all’Officina delle Donne, uno spazio shopping raffinato ma estremamente accogliente dall’atmosfera rilassata e salottiera dove amo andare a curiosare tra le novità e le ultime creazioni (tutte di donne appunto!).

Il negozio è a Palazzo Spada a Vigonza (Pd) in via Roma 18.

Caterina e Dominique, due mamme creative e intraprendenti, sono pronte ad accogliervi da Martedì a Sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30.
Sabato pomeriggio su appuntamento, contattare 348 0358738 oppure 346 3357450.

e-mail: dmqmrc@libero.it

C’era una volta…birdsandbees.it

La storia della nascita di questo blog….

birdsandbees.it

Birds and Bees è stato il mio mondo professionale, la mia carriera, il mio cruccio e la mia fonte di soddisfazione per anni prima di essere mamma.

L’avventura comincia durante i miei anni trascorsi a Roma al termine del biennio di studi presso la scuola professionale di moda Ida Ferri. La collezione di night lingerie dall’uso “trasversale”, cioè da usare anche esternabile, era un concetto che mi piaceva molto e mi dava modo di sperimentare capi che non fossero troppo costruiti pur rimanendo preziosi e rifiniti.

La sfida era davvero grande: progettare lo stile, ricercare e acquistare i tessuti, disegnare i modelli e realizzare i prototipi (grazie all’aiuto della mia carissima amica e favolosa modellista Christina!) , testarli e modificarli.

Poi c’era tutta la parte amministrativa e di marketing per cui devo ringraziare la dolcissima Suzy e ovviamente Mike che ha fatto e tuttora fa tantissimo!

Non ultimo cucire tutti i capi… si, perchè non ho mica trovato un laboratorio che li cucisse come volevo io e senza spendere un patrimonio!

Mese dopo mese la prima timida collezione ha preso forma e dopo di essa la prima definitiva è stata ultimata. Non ho mai lavorato per fortuna con l’ossessione delle stagioni ma mi sono sempre lasciata guidare dall’ispirazione del momento. Una stoffa vista, piaciuta e acquistata, un particolare di una decorazione, un modello ripreso e reinventato, queste erano piuttosto le strade che seguivo.

Ci sono stati poi gli incontri con il pubblico e i meravigliosi shopping events all’hotel Adriano che mi hanno dato una gran carica e hanno rappresentato un validissimo strumento per sondare il mercato per capire quanto e come venivano apprezzati e recepiti i vari modelli. Nonchè il primo negozio che ha ospitato la mia collezione, il magico Leopardo 38 della cara Jessica Harris.

Piano piano anche la seconda collezione è arrivata e con lei è nato il sito (sì, sempre opera di wonderMike!) e un sacco di lavoro per renderlo carino.

La gravidanza e la nascita di Orlando hanno segnato una tappa anche nella mia vita professionale. Mi sono presa una pausa per godermi al meglio quest’esperienza ma porto avanti sempre e comunque la mia passione per la moda e per il fatto a mano, anche se in altre forme.

Birdsandbees.it è diventato quindi “punto us” e qui continua la mia avventura di donna, ora anche madre.

Una festina di compleanno al parco

P1020552

P1020551

Buon compleanno Anna!

Anna è una dolcissima bambina che ho visto crescere mese dopo mese incontrandola al parco con i suoi gentilissimi genitori che sono sempre stati estremamente socievoli e generosi di consigli nei miei confronti.

P1020552

Siamo stati felici di aiutare nell’allestimento di questa festa e di condividere questi momenti di spensierata allegria dei bimbi.

Qui siamo al parco Iris di Forcellini che, come spaziosità, permette di oganizzare delle belle feste senza disturbare  troppo chi, appisolato, sta prendendo il sole.

P1020551

Un pomeriggio in piscina

Questi sono i nostri venerdì pomeriggio…

 piscina-collage

Ogni Venerdì pomeriggio, compatibilmente con gli impegni di lavoro di wondermike, si va in piscina. E’ un appuntamento che ci ha salvato il morale della settimana per tutta l’estate. L’acqua è calda, termale, ma anche con 40 gradi fuori si sta benissimo dentro. Orli sta in acqua una vita e non si raffredda ma nuoticchia e sguazza allegro. Noi ci rilassiamo anche solo a crogiolarci a bagnomaria. Non mancano gli idromassaggi, un bel praticello attorno e una quantità, a seconda del periodo dell’anno variabile, di nonni vari (ospiti cioè dell’hotel), italiani e stranieri, che ammirano Orli e lo lusingano di sorrisi…figuriamoci lui quanto ci gode!

Non è un hotel faraonico come altri ad Abano o Montegrotto ma è economico (andando spesso non guasta), è semplice e pulito e a noi basta così.

La struttura: http://www.belsoggiorno.it/italiano/presentazione_it.html

Gita a Villa Pisani

P1020297
P1020299
P1020298
P1020301
P1020304

Fa ancora un caldo tremendo e così abbiamo pensato di scappare al fresco: Villa Pisani a Strà è a soli 20 minuti d’auto ma in un contesto tanto bello che pare una favola senza tempo.

P1020297

Il parco con le fontane, il labirinto, i laghetti, è bellissimo anche se purtroppo pieno di zanzare tigre affamate..

P1020299

Ogni tanto sono disseminate opere d’arte (come questo tronco di bronzo con calco della mano dell’artista, sopra).

P1020298

Alcuni angoli sono davvero suggestivi.

P1020301

E Orli comunque è stato felice di poter stare un po’ nel verde.

P1020304