Pear and chocolate pudding

P1050910.JPG
P1050912.JPG

 

P1050910.JPG

Superfacile a prova della mia inettitudine, ancora una volta un aiuto da Nigella: dessert di pere sciroppate e cioccolato.

Ingredienti:
415 gr di pere sciroppate tagliate a metà e private del succo (ma anche pere decana mature sono ottime!)
125 gr di farina
25 gr di cacao in polvere
125 gr di zucchero finissimo
150 gr di burro ammorbidito (più un pochino per imburrare la teglia)
1 cucchiaino di polvere lievitante
1/4 di cucchiaino di bicarbonato di soda
2 uova
2 cucchiaini di estratto di vaniglia

Accendere il forno a 200°C e imburrare una teglia (circa di 20 cm di lato).
Scolare le pere e adagiarle sul fondo della teglia. 
Mescolare tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere una consistenza morbida ma non troppo liquida.
Versare il composto sulle pere e infornare per 30 minuti.
Tirare fuori dal forno e lasciar raffreddare per 10 minuti prima di tagliare a fette.
Servire con gelato alla vaniglia o cioccolato fuso.

 

P1050912.JPG

 

Bocconcini di paradiso

P1050646.JPG
P1050647.JPG
P1050649.JPG
P1050651.JPG
P1050652.JPG

 

Ieri sera Orlando ha avuto qualche linea di febbriciattola, inappetenza e lagnite acuta, anche stamattina non era al massimo come forma e quindi ho pensato di tenerlo a casa con me e fare i famosi biscotti al cocco di cui ho letto su Ballando con Sofia.

P1050646.JPG

Mi sono accorta troppo tardi che avevo in casa solo scaglie di cocco più che farina (ma poi c’è differenza? Sì eh?) ma ho pensato che ormai faceva lo stesso e ci siam buttati nell’ennesimo esperimento.

P1050647.JPG

Ormai lui è sempre più bravo e non spande, sparge, fa volare quasi più niente ma soprattutto questa ricetta è talmente facile che non si può sbagliare!

P1050649.JPG

Ecco fatte le palline e dopo 20 minuti in forno (a cui io però ho aggiunto altri 10 perchè le palline mi parevano un po’ troppo pallidotte) sono usciti i miei bocconcini di paradiso.

P1050651.JPG

Li ho denominati così perchè dopo averne preso un morsetto per testarli prima di portarne un assaggio a wondermike sono rimasta folgorata! E’ vero che mi piace il cocco, le cose facili ma d’effetto e il croccante fuori col morbido dentro ma questi … ragazzi sono una meraviglia!

P1050652.JPG

Ecco, Orlando a letto per il pisolino, tazza di caffè fumante che mi aspetta, biscottini superlativi di accompagnamento, contorno di sferruzzamento … una sinfonia di relax e piacere!

p.s.- grazie Smile 1510, sei responsabile della mia futura indigestione di biscotti ma anche del mio sacrosanto momento di goduria!

 

Honey and sunflower ginger scones

P1050355.JPG
P1050359.JPG
P1050360.JPG
P1050361.JPG
P1050362.JPG
P1050363.JPG

Questa farina, comprata un bel po’ di tempo fa in Alto Adige, mi ha dato lo spunto per provare un’altra delle ricette del bellissimo libro Red Velvet & Chocolate Heartache. Non ho un robot da cucina come lei raccomanda e quindi li ho fatti senza ma questi scones si fanno in un attimo e sono un po’ “diversi” dai soliti, da provare! 

P1050355.JPG

Ingredienti
220gr farina bianca di farro (più un po’ per stendere l’impasto e spolverare)
1 cucchiaio di zenzero in polvere
1 cucchiaino di polvere lievitante
1/2 cucchiaino di bicarbonato di soda
1/2 cucchiaino di sale
200 gr di carote grattuggiate molto finemente
30 gr di burro freddo a cubetti
1 pezzo da 25 gr di zenzero sbucciato e grattuggiato molto finemente (non devono esserci filamenti)
2 cucchiai di miele non cristallizzato (tipo fiori d’arancio)
3 cucchiai di semi di girasole
un po’ di latte

P1050360.JPG

1 – Preriscaldare il forno a 200°C e stendere un foglio di alluminio e uno di carta forno sulla teglia. Spolverare con un pizzico di farina.

2 – Versare farina, zenzero, polvere lievitante, bicarbonato di soda e sale nella coppa del robot (o in una terrina normale), seguiti dalla carota grattuggiata, burro, zenzero fresco e miele. Impastare delicatamente ma velocemente fino a che il composto non comincia ad amalgamarsi. Aggiungere i semi di girasole e dare un’altra buona mescolata.

P1050362.JPG

3 – Ribaltare l’impasto su una superficie spolverata di farina e stendere la pasta molto delicatamente fino ad avere un disco di circa 4 cm di spessore.

4 – Tagliare 10 cerchietti (il taglio dev’essere molto netto e deciso!non come i miei che avevano troppi filamenti di zenzero e carota…) e disporli sulla carta forno. E’ importante assicurarsi che ciascuno di essi sia ben spolverato di farina sul fondo perchè non si attacchi. Gli ultimi due probabilmente andranno creati dal reimpasto dei ritagli precedenti.

P1050363.JPG

5 – Spennelare con un po’ di latte e spolverare un po’ di farina prima di metterli nella parte più alta del forno per 17-19 minuti. Fare attenzione gli ultimi minuti perchè non diventino troppo scuri.

Ricettine e ricordi di svezzamento

Un librino, regalo dei carissimi amici Steph e Nigel, che mi è stato enormemente utile per trovare una linea coerente e sana nell’alimentazione di Orli con tante idee di ricette estremamente  facili ma gustose. Tuttora ogni tanto lo usiamo per trovare qualcosa di un po’ diverso e stuzzicante da fare.

Mentre per quanto riguarda la teoria dell’approccio del bambino all’alimentazione solida questo libro è stato decisivo, soprattutto per togliere tante ansie relative al quando, al come e al perchè dello svezzamento. Seguendo un’impostazione il più possibile naturale, serena e rispettosa dei tempi e delle inclinazioni di ogni bambino guida la mamma lungo un percorso improntato innanzitutto alla serenità, alla fiducia in sè stessa e nella propria capacità di cogliere il momento e il modo migliore per avvicinare il suo piccolo al cibo dei grandi. .

Scones allo yogurt

P1050164.JPG
P1050165.JPG
P1050166.JPG
P1050168.JPG

Per la serie”più facile di così si muore” ecco un’altra ricetta di dolcetti dal mio libro 101 Bakes & Cakes.

P1050165.JPG

Ingredienti:
350 gr farina lievitante
100 gr zucchero finissimo
85 gr burro a pezzetti
circa 175 ml yogurt o buttermilk
panna montata e marmellata di fragole (opzionale per servire)

P1050164.JPG

Preparazione:
1 – Preriscaldare il forno a 200 °C. Mescolare insieme la farina e lo zucchero in una terrina. Unire il burro a pezzettini e amalgamarlo un po’ alla volta fino a che il composto non farà i bricioloni. Fare una fontanella nel mezzo e versarvi lo yogurt tutto in una volta. Lavorare il tutto fin che non formerà un impasto morbido.
2 – Stendere l’impasto su una superficie leggermente infarinata e impastare brevemente. Stendere fino a formare un disco dello spessore di 2,5 cm e tagliare dei dischi di 5 cm di diametro (il taglio del bordo dev’essere netto!). Raccogliere i ritagli, reimpastare brevemente e fare nuovi dischi fino a finire l’impasto.

P1050166.JPG

3 – Trasferire gli scones su un foglio di carta forno appoggiato sulla teglia, un po’ spaziati gli uni dagli altri e infornare e cuocere per 12-15 minuti fino a che non salgono e si dorano in superficie. Lasciar raffreddare su una griglia e servire tiepidi con panna e marmellata (o anche così nature).

P1050168.JPG

 

 

“Kosenrufu” chocky biscuits

Ero in cerca di qualcosa di semplice e veloce da portare all’asilo per il compleanno di Orlando e questi biscotti di Kosenrufu mama mi sono sembrati perfetti!

Quindi mi sono cimentata anch’io e grazie alle istruzioni superfacili ho fatto in un attimo.

P1040779.JPG

Beh sono davvero buonissimi (io poi, golosona, ho messo anche i 100 gr di scagliette di cioccolato che lei ha omesso)!

P1040872.JPG

Ovviamente i biscotti avanzati hanno addolcito il nostro caffè di oggi.

Grazie ancora Kosenrufu mama, è un po’ come avessi fatto anche tu un regalino ad Orli 🙂

Cocco bello

P1040722
P1040723
P1040724
P1040725
P1040726

Una semplice tortina al sapore di cocco, super facile da fare e deliziosa, tratta dal libro “101 Cakes and Bakes” che ho ricevuto da Mike a Natale.

P1040722

Ingredienti:
175 gr di farina lievitante
175 gr di zucchero finissimo
175 gr di burro ammorbidito
1 cucchiaino e 1/2 di polvere lievitante
3 uova sbattute
50 gr di cocco essicato a scaglie
2 cucchiai di crema di cocco o panna per dolci

P1040723

Preriscaldare il forno a 180°C. Imburrare un teglia da 20 cm circa di diametro.

P1040724

Mescolare il burro, lo zucchero, la farina, il lievito e le uova in un processore per 2-3 minuti (io ho fatto anche un po’ a mano) finchè il composto non è morbido. Unire a poco a poco la panna (o crema di cocco) e il cocco.

P1040725

Infornare per una mezz’ora circa o finchè la superficie non appare dorata e solida.

P1040726

Spolverare con zucchero a velo e un po’ di cocco e gustare!

“Red Velvet & Chocolate Heartache”-Harry Eastwood

P1040728
P1040730
P1040731
P1040732
P1040733
P1040734

Mia suocera, che è in visita da noi in questi giorni, mi ha regalato questo magnifico libro.

P1040733

E’ pieno di ricette fantastiche per dolci, torte, pasticcini e altre delizie varie che sollevano lo spirito e rallegrano la vista.

P1040728

Il libro in sè è uno splendido regalo: le foto sono meravigliose, piene di allegria e colore, con un innegabile tocco romantico, molto british, che io adoro.

P1040730

Le ricette poi sono davvero interessanti perchè utilizzano, in sostituzione parziale di quelli classici,  ingredienti a sorpresa (come le verdure) che non vanno minimamente ad intaccare il sapore dei dolci ma li rendono estremamente meno calorici regalando al tempo stesso un tocco di novità e di originalità alle texture dei sapori.

P1040731

La filosofia nutrizionale dell’autrice è estremamente originale ed è spiegata nella prefazione alle ricette ccon ironia e semplicità.

P1040732

Non vedo l’ora di provare qualcosa … magari una lussuriosa torta al cioccolato?

Grazie Elizabeth!!!

Frollini

P1040314
P1040319

Frollini semplicissimi, altro esperimento basico l’altro giorno … mmmmhhhh giocava più con le formine che altro, la pasta me l’ha snobbata di brutto, neanche il mattarello aveva più il suo fascino … beh, contento lui?!

P1040314

100 gr farina
100 gr burro
50 gr zucchero
50 gr fecola
3 tuorli
zucchero a velo vanigliato

P1040319

Amalgamare in una terrina il burro, lo zucchero e i tuorli con una spatola di legno (le mani scalderebbero troppo il burro). Unire la farina e la fecola con movimenti delicati (il composto non de’essere friabile). Stendere una sfoglia spessa (1 cm circa), fare le formine e infornare a 160°C per 20 minuti. Far raffreddare e spolverare con lo zucchero a velo.

(Ricetta tratta dal “Cucchiaio d’Argento”)

Biscotti

P1040213
P1040209
P1040210
P1040211
P1040212

Grazie a Mamma Felice ho scoperto i biscotti alla panna di Betty, facilissimi da fare e buonissimi!

P1040213

Noi abbiamo optato per una versione super basic senza glassatura ma l’idea mi piaceva.

P1040209

Poi qualche giorno fa all’Ikea ho comprato questo set di stampini e non vedevo l’ora di farli usare ad Orli.

P1040210

Lui aveva il suo piccolo pezzo di impasto da tirare e poi mi ha aiutato con gli stampini. Questo è stato il nostro secondo esperimento di biscottificio e devo dire che, in confronto alla prima volta, è andata anche meglio…

P1040211

…cioè la quantità di materiale per terra era inferiore = Orli comincia a capire l’abc della pasticceria!

P1040212

Scherzi a parte non importa quanto o quello che riesce a fare lui, l’importante è che si diverta!

Pavlova (ovvero meringona) al cioccolato

18012009 - 000
P1000570
P1000565
P1000468

Il mio primo incontro con la Pavlova al cioccolato è stato lo scorso capodanno quando, ad una cena tra amici, una degli invitati ha portato questo splendido dessert fatto secondo la ricetta di Nigella. La Pavlova si tratta di una mega base di meringa sulla quale si mette uno strato di panna ed eventualmente frutta di vario tipo. E’ un’ottimo modo per recuperare le chiare d’uovo avanzate da una qualche altra preparazione (da noi ad esempio segue sempre le carbonare di wondermike) e comunque è talmente facile, ma talmente facile da fare che viene bene anche a me! Ha!

P1000468

Ecco sopra il mio primo amore, appunto al cioccolato con panna e scaglie di cioccolato.

18012009 - 000

Qui invece il mio primo esperimento da sola con pere a pezzettoni sopra.

P1000570

Un’altra un giorno che non avevo frutta l’ho lasciata così con quello che avevo.

P1000565

Infine un’ultima versione con meringa non al cioccolato e frutta varia (kiwi, mango e fichi? boh non ricordo).

E adesso il come si fa (traduzione della ricetta di Nigella):

Ingredienti:
PER LA BASE DI MERINGA AL CIOCCOLATO (per 8/10 persone):
6 chiare d’uovo
300 gr zucchero finissimo
3 cucchiaio di cacao in polvere setacciato
1 cucchiaino di aceto balsamico
50 gr cioccolato fondente sminuzzato
DA METTER SOPRA:
500 ml di panna da montare
frutta a pezzettoni
2/3 cucchiai di cioccolato fondente a pezzettoni

PREPARAZIONE:
Preriscaldare il forno a 180°C e preparare un ampio foglio di carta forno sulla teglia.
Sbattere le chiare d’uovo a neve e aggiungere lo zucchero un cucchiaio alla volta fino a che la meringa non sia consistente e lucida. Spruzzarvi sopra il cacao e l’aceto continuando a mescolare piano e infine aggiungere il cioccolato spezzettato finemente. Amalgamare tutto per bene. Versare il contenuto sul foglio di carta forno sulla teglia formando un disco dello spessore di 3/4 cm circa. Infornare e abbassare immediatamente la temperatura a 150°C. Cuocere per un’ora, un’ora e un quarto circa fino a che la superficie non appare secca e crepata qua e là (ma il centro deve rimanere morbido se lo si prova a schiacciare). Aprire uno spiraglio di forno e aspettare fino a che la meringa non si raffredda completamente.
Quando si è pronti per servire, ribaltare il disco di meringa su un piatto. Montare la panna e adagiarla sulla meringa. Distribuire sopra i pezzettoni di frutta e completare con una spolverata di pezzetti di cioccolato.