Play-doh

P1040931.JPG
P1040932.JPG
P1040933.JPG
P1040934.JPG
P1040935.JPG
P1040936.JPG

Sì il web è pieno di ricette di come fare il pongo, pasta di sale o simili in casa ed in modo più ecologico possibile. E’ che io non son fatta per queste cose e dato che un giocattolo, se lo compro, so che lo USO a fondo senza sprechi mi sono concessa la scorciatoia di comprare il Play-doh.

P1040934.JPG

Per 5 euri c’era un bellissimo secchiello con tutti i colori, gli arnesi, le formine … insomma mi ha fatto proprio voglia ed era un pezzo che cercavo qualcosa del genere senza spendere una cifra.

P1040932.JPG

Oggi sono anche riuscita a documentare le peripezie di Orli alle prese col pongo, di solito non mi avanza un dito libero, perchè lui mi monopolizza totalmente nella dimostrazione delle infinite possibilità espressive della materia, …!P1040933.JPG

E sono contenta di essere riuscita a farlo se non altro per non perdere quell’espressione tutta impegnata e intenta sul suo viso.

P1040931.JPG

Ma si può fare quelle facce lì?!?

P1040935.JPG

Beh devo dire che questa cosa del pongo colorato gli piace molto per fortuna.

P1040936.JPG

Almeno fino al momento in cui ammucchia tutti i colori più gli strumenti in un unica strampalata composizione per poi scaraventarli ovunque, a quel punto ho capito, è il momento di passare ad un altro gioco.

2 thoughts on “Play-doh”

  1. E’ un bellissimo gioco! Anche il Topastro lo adora, (e pure io ho comprato la pasta colorata), taglia, schiacchia, tira e ora sta imparando a usare le formine 🙂

  2. Ciao Claudia!!! Il tuo Topastro è una meraviglia e il tuo blog mi piace tantissimo, sei subito nella mia lista! Grazie di esser passata dalle mie parti 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *