Prossime letture

P1050443.JPG
P1050444.JPG
P1050445.JPG
P1050446.JPG
P1050447.JPG
P1050448.JPG
P1050449.JPG
P1050450.JPG

Ho appena fatto un ordine da Amazon di questi libri, adesso devo solo trovare il tempo di leggerli, cosa già non da poco!

P1050443.JPG

Questi primi due in realtà sono dei regali “Red Velvet & Chocolate Heartache” per la mia amica Pilar che è una cuoca eccezionale e sempre curiosa di novità (e in questo libro ce ne ho trovate parecchie). “The Art of Manipulating Fabric” invece per la mia adorata Christina che come me adora le stoffe etutto quello che si può fare con esse, spero che questo libro possa essere un valido regalo per il suo prossimo compleanno (che io sappia Chri non capiti spesso di qui ma nel caso che tu legga questo post scusa se ti rovino la sorpresa…).

P1050444.JPG

“Knitting pretty” è il mio primo libro per imparare a lavorare a maglia, ma ci riuscirò mai? Quello che mi spaventa soprattutto è il tempo e la concentrazione che ci vogliono per imparare una cosa nuova, avrò ancora l’elasticità mentale per farlo? Finora ho sferruzzato solo cose supersemplici e sotto la costante guida di qualcuno … ora sono da sola e di fronte alla mia nuova sfida craty.

P1050445.JPG

Haruki Murakami mi è stata consigliata dal mio amico Massimiliano il cui gusto letterario mi è decisamente congeniale quindi proviamo un po’ a vedere se mi piace questo “Dance Dance Dance”.

P1050446.JPG

E questo caro Orli è l’ennesimo libro che la mamma ha comprato per trovare nuove idee di come poter migliorare il nostro rapporto anche attraverso il gioco. 

P1050447.JPG

Ad una prima scorsa veloce alcuni progetti mi sembrano decisamente fuori tempo per te ma altri (come la bambola) mi appassionano molto. Spero di poter imparare cose nuove da questo libro.

P1050448.JPG

A proposito di Waldorf, la mamma e il papà andranno a visitare una scuola Waldorf qui di Padova la settimana prossima per capire meglio di cosa si tratta e soprattutto per vedere la struttura e parlare con il personale. Ho letto di tutto sul web e sono molto curiosa anche se molto cauta nell’entusiasmarmi troppo. Vedremo …

P1050449.JPG

Con un titolo così non potevo non cadere nella trappola, sì lo so, sono una polla ma ho anche letto recensioni piacevoli su questo libro e poi ogni tanto anch’io voglio farmi trascinare dall’istinto più sempliciotto. Che in questo “The Happiness Project” non vi sia racchiusa la ricetta della mia felicità non c’è dubbio ma almeno sarà interessante leggere il percorso di qualcun’altro che l’ha inseguita e forse trovata.

P1050450.JPG

E’ da anni che non torno alle mie letture vittoriane ed Elizabeth Gaskell è una delle mie autrici preferite (grazie a mia suocera Elizabeth che mi ha prestato i suoi libri). Adoro fuggire nel passato e immaginare come fosse la vita a quei tempi, lo trovo estremamente rilassante e poi molte volte queste autrici mi regalano un senso di romanticità che non trovo più ormai nella contemporaneità (Jane Austen con “Pride & Prejudice” docet!). 

Non ho parole …

P1050422.JPG
P1050423.JPG
P1050424.JPG
P1050425.JPG
P1050426.JPG
P1050427.JPG
P1050428.JPG

 

P1050422.JPG

Dopo una notte praticamente insonne a causa delle continue interruzioni dovute ad un vento incredibilmente potente e rumoroso la scena che mi aspettava alla finestra stamattina era quella di una giornata di pieno inverno!

P1050423.JPG

Una tempesta di neve era in corso anche se dalle foto sembrano due fiocchi in croce.

P1050424.JPG

Vento pazzesco che spazzava la neve dappertutto e fiocchi grossi come palline da ping pong.

P1050425.JPG

Sarà anche un luogo comune ma questo tempo è davvero pazzo!

P1050426.JPG

Sta continuando a nevicare dall’alba e vedremo come siamo a fine giornata, magari aggiornerò con qualche foto della situazione al tramonto.

P1050428.JPG

Oltretutto anche in giro per blog sto cominciando a leggere post di neve e passi indietro nell’inverno più gelido.

Bah … non ho parole!

 

Alba di sole e latte

P1050417.JPG
P1050418.JPG
P1050419.JPG
P1050420.JPG
P1050421.JPG

 

P1050417.JPG

E’ un po’ di notti che Orli non dorme bene (sospetto gli ultimi molari superiori stiano per uscire) ma soprattutto si sveglia all’alba.

P1050418.JPG

Di solito sono abbastanza in coma quando mi alzo per fargli il latte ma stamattina (evento più unico che raro) ero alquanto arzilla e ho voluto catturare la splendida luce che entrava in casa di un sole appena sorto.

P1050419.JPG

Lui mi ha seguito in cucina ed era affascinato dalla bellezza delle ombre che la luce così intensa e dorata proiettava ovunque.

P1050420.JPG

Ancora un attimo ad assorbire questa luce così preziosa e densa e poi di nuovo a letto dove ci aspetta una mezz’oretta di lettura di libri (un nostro prezioso spazio quotidiano) prima della colazione e dell’asilo.

P1050421.JPG

Spero almeno così di ricordarmi anche i lati belli di queste alzatacce mattutine dei 25 mesi.

La bisnonna e le prime favole

P1050403.JPG
P1050405.JPG
P1050412.JPG
P1050414.JPG
P1050415.JPG

 

P1050403.JPG

Andiamo spesso a trovare la bisnonna ma oggi per la prima volta lei ha cominciato a raccontargli una storia …

P1050405.JPG

… una di quelle storie tutte bosco, folletti, volpi, lupi e principesse, e lui ascoltava rapito senza agitarsi nè distrarsi (a parte che per fare i versi degli animali).

P1050412.JPG

Poi si è unita anche la nonna e la trama della storia si è complicata molto e sono entrati nella storia altri strani personaggi e animali.

P1050414.JPG

Ma per il lieto fine abbiamo lasciato il campo libero alla bisnonna che ha concluso la fiaba sotto gli occhi un Orlando decisamente “rapito”.

P1050415.JPG

 

Sewing at sunset

P1050388.JPG
P1050390.JPG
P1050395.JPG
P1050396.JPG
P1050397.JPG
P1050398.JPG
P1050399.JPG
P1050400.JPG
P1050401.JPG
P1050403.JPG
P1050404.JPG
P1050405.JPG
P1050411.JPG
P1050412.JPG
P1050414.JPG
P1050415.JPG

Un bellissimo sole tardo pomeridiano dorato ha accompagnato la mia scelta dei ritagli di stoffa Liberty usati per confezionare tre bustine usando il tutorial per porta fazzolettini di Very Purple Person.

P1050390.JPG

P1050395.JPGP1050388.JPG 

Sono stati davvero velocissimi da fare anche se ho aggiunto una cernierina per poterli usare anche come astuccetti richiudibili.

P1050396.JPG

Destinatarie dei regalini la mia mamma, che ha fatto i fiorellini all’uncinetto, la zia Anna che ci ospita spesso di domenica e ci cucina manicaretti e mia cugina Giorgia.

P1050397.JPGP1050398.JPG

P1050399.JPGP1050400.JPG

P1050401.JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Padova skies

P1050371.JPG
P1050373.JPG
P1050374.JPG
P1050376.JPG
P1050378.JPG
P1050382.JPG
P1050385.JPG

P1050371.JPG

Il cielo era meraviglioso oggi, terso, cristallino, di un blu così vivido che non si vedeva da mesi. The sky was so beautiful today, crystal clear, as blue as we haven’t seen it in months.

P1050373.JPG

Siamo andati a fare una lunga passeggiata al centro della città per vedere un po’ di movimento. We went for a long walk to the town center to see a bit of life around.

P1050374.JPG

Tutt’intorno aveva un aspetto così diverso, così allegro inondato dalla luce del sole. Everything around had such a different look, cheerfully awashed by the light of a bright sunshine.

P1050378.JPG

E nonostante fosse freddissimo c’era un sacco di gente in giro a passeggiare. Although was bitter cold there were lots of people walking around.

P1050382.JPG

Abbiamo fatto alcune commissioni che ci serviva fare e poi di nuovo verso casa. We went for some errands, did our shoppings and then back home again.

P1050376.JPG

Con gli occhi carichi dei mille colori che questa giornata di fine inverno ci ha regalato. With our eyes still full with all the colors of  this late winter day.

P1050385.JPG

 

Honey and sunflower ginger scones

P1050355.JPG
P1050359.JPG
P1050360.JPG
P1050361.JPG
P1050362.JPG
P1050363.JPG

Questa farina, comprata un bel po’ di tempo fa in Alto Adige, mi ha dato lo spunto per provare un’altra delle ricette del bellissimo libro Red Velvet & Chocolate Heartache. Non ho un robot da cucina come lei raccomanda e quindi li ho fatti senza ma questi scones si fanno in un attimo e sono un po’ “diversi” dai soliti, da provare! 

P1050355.JPG

Ingredienti
220gr farina bianca di farro (più un po’ per stendere l’impasto e spolverare)
1 cucchiaio di zenzero in polvere
1 cucchiaino di polvere lievitante
1/2 cucchiaino di bicarbonato di soda
1/2 cucchiaino di sale
200 gr di carote grattuggiate molto finemente
30 gr di burro freddo a cubetti
1 pezzo da 25 gr di zenzero sbucciato e grattuggiato molto finemente (non devono esserci filamenti)
2 cucchiai di miele non cristallizzato (tipo fiori d’arancio)
3 cucchiai di semi di girasole
un po’ di latte

P1050360.JPG

1 – Preriscaldare il forno a 200°C e stendere un foglio di alluminio e uno di carta forno sulla teglia. Spolverare con un pizzico di farina.

2 – Versare farina, zenzero, polvere lievitante, bicarbonato di soda e sale nella coppa del robot (o in una terrina normale), seguiti dalla carota grattuggiata, burro, zenzero fresco e miele. Impastare delicatamente ma velocemente fino a che il composto non comincia ad amalgamarsi. Aggiungere i semi di girasole e dare un’altra buona mescolata.

P1050362.JPG

3 – Ribaltare l’impasto su una superficie spolverata di farina e stendere la pasta molto delicatamente fino ad avere un disco di circa 4 cm di spessore.

4 – Tagliare 10 cerchietti (il taglio dev’essere molto netto e deciso!non come i miei che avevano troppi filamenti di zenzero e carota…) e disporli sulla carta forno. E’ importante assicurarsi che ciascuno di essi sia ben spolverato di farina sul fondo perchè non si attacchi. Gli ultimi due probabilmente andranno creati dal reimpasto dei ritagli precedenti.

P1050363.JPG

5 – Spennelare con un po’ di latte e spolverare un po’ di farina prima di metterli nella parte più alta del forno per 17-19 minuti. Fare attenzione gli ultimi minuti perchè non diventino troppo scuri.

Bibe

P1050396.JPG

 Amore mio sei così carino mentre ti bevi il tuo lattone al mattino che mi è venuta voglia di fotografarti per tenere a mante questi momenti così speciali.

P1050436.JPG

 Chissà ancora per quanto tempo andrai avanti a bere la tua bottiglia, da quando ci sei tu il tempo mi vola e mi dimentico delle cose che facevi quando eri più piccolino…

P1050437.JPG

 Mi sembra così lontano quando ti allattavo anche se la nostra esperienza non è finita da molto tempo.

P1050438.JPG

 Tutto qui amore mio, solo qualche foto per ricordarti dei tuoi bei momenti di latte.

P1050439.JPG